top
Scopri il nuovo numero del nostro magazine Next.
19/8/2022
 • 
Club
 - 
Beach Volley

Beach made in Quanta: abbiamo riscritto la storia

Beach made in Quanta: abbiamo riscritto la storia

Andrea Abbiati: «Esperienza positiva per tutto settore agonistico»

Arrivare a grandi risultati è sempre piacevole e, di norma, è frutto di sacrifici e allenamenti. Scrivere però pagine di storia è ancora più commovente e gratificante. E questo è quanto accaduto al comparto Beach volley del Quanta Club, diretto magistralmente da Andrea Abbiati; il quale, con occhi luccicanti di orgoglio e tono fiero, è riuscito nell’impresa di condurre alle finali nazionali per società i suoi ragazzi: «E’ la prima volta che ci riusciamo, siamo molto orgogliosi - le sue parole -abbiamo portato a Bibbione rappresentanze di diverse squadre, ma su tutte spicca il risultato delle ragazze, categoria Gold e Silver, che hanno chiuso tra le prime 20 in Italia; un’esperienza positiva per tutto il nostro settore agonistico». Orgoglio che aumenta a dismisura, in quanto tutti gli atleti sono ‘Made in Quanta’: «Vero, sono solo corsisti che hanno svolto l’attività durante l’anno al Quanta Club - precisa ancora Abbiati - e questo premia il lavoro che viene svolto quotidianamente durante tutto l’anno. Perché il beach volley, sebbene sia considerato uno sport estivo, ti impegna anche nei mesi invernali». Andrea Abbiati, in compagnia di Tiziano Andreatta, difendono invece i colori del Quanta Club in giro per il mondo. E anche loro stanno raccogliendo risultati molto interessanti: hanno vinto la prima tappa del campionato italiano ad Albissola, ma sono stati capaci anche di estromettere da una tappa del World Tour in Brasile, vale a dire la Coppa del Mondo di Beach volley, anche chi ha sfiorato la medaglia olimpica, come il lettone Martins Plavins, quarto a Tokyo 2020.

Senza dimenticare che il Beach volley, al Quanta Club, è in pieno fermento: «Finalmente possiamo dare la possibilità ai nostri corsisti di cimentarsi con le condizioni meteo reali del Beach volley Outdoor - precisa ancora Abbiati, il cui corso estivo è partito lo scorso 13 giugno - offrendo la possibilità anche a chi non ha seguito durante l’anno di poter prendere parte a questo tipo di allenamento intensivo. E la risposta è stata incredibile, con i posti a disposizione che sono andati subito a ruba». Perché il beach volley piace, ma va praticato con giudizio: «Non sottovalutate questo sport, in quanto sulla sabbia bisogna prendere le precauzioni del caso - conclude Abbiati - fare riscaldamento prima di giocare, coprirsi e non smettere mai di bagnarsi. E bevete tanta acqua».

No items found.
Entra nella community degli sportivi per natura.
Grazie!
Abbiamo ricevuto la tua iscrizione alla nostra community!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

Cerca nel sito