top
Scopri il nuovo numero del nostro magazine Next.

Tradizione, passione, evoluzione.

Giocatori di tennis felici dopo la partita.Giocatori di hockey inline festeggiano.Due bambini in piscina sott'acqua.Giocatore di beach volley alla battuta.Palazzina in costruzione immersa nel verde.
In principio fu il tennis...

Tutto il progetto nasce dalla passione e dalla storia che unisce la famiglia Quintavalle al Tennis Italiano. In particolare al capostipite Ferruccio Illo Quintavalle (1914–1998) che è stato un campione e un importante imprenditore italiano; conquistò per quattro volte (1933-1935-1936-1937) con Valentino Taroni e altre due in doppio misto il titolo italiano di tennis, arrivando alle semifinali nella Coppa Davis 1934 e nel 1952 come capitano vinse la zona europea della Coppa Davis. Direttore generale della Bianchi, inventò il marchio automobilistico Autobianchi. A lui si ispira il Quanta Club, tra sport e lavoro.

Un sogno in continua evoluzione

Sport, eventi e benessere.
Logo del quanta club con payoff.

Una nuova era

Un nuovo rebranding porta il Quanta Club verso una nuova frontiera. Colori vicini ai progetti sostenibili, nuovo sito web, nuove funzionalità e tecnologia, avvio della costruzione delle Torri Betulla e Faggio, nuovi spogliatoi per i soci, 4 ulteriori campi da padel, avvio della costruzione della palazzina uffici e soprattutto del Pala Umberto, palazzetto polifunzionale da 1000 posti unico a Milano. Il sogno del founder Umberto e di suo figlio Illo comincia a prendere forma.
Campi da Padel e Beach Volley dall'alto

Resilienza e ripartenza

Durante una stagione di estrema difficoltà a causa della pandemia, abbiamo garantito la sicurezza di tutti, adottando misure estreme per la salvaguardia di soci e frequentatori. Nonostante uno stop di 6 mesi di tutte le attività, vengono creati 4 campi da padel e 2 campi da beach volley.
Umberto Quintavalle

Ciao Umberto

Ci lascia il nostro Founder Umberto Quintavalle. La promessa di suo figlio Illo, del CEO Riki Tessari è rendere il Quanta Club l'epicentro della bellezza, della sostenibilità, del benessere a Milano.
Due campi da padel all'aperto.

Al passo coi tempi

Il progetto continua ad evolvere, grazie alla creazione di 2 campi da padel, coperti e riscaldati durante l’autunno/inverno e scoperti nei mesi estivi. 4 dei 5 campi da beach volley sono dotati di impianto di riscaldamento sabbia. Il Club sceglie anche la sostenibilità grazie all'installazione di due postazioni per la ricarica di auto elettriche.
Palazzina club house immersa nel verde

Nuovi investimenti in strutture ricettive e rebranding

Prende forma la nuova palazzina fitness, con palestra e sale corsi: 2000 mq distribuiti su 5 livelli. Il Quanta Village diventa Quanta Club, aperto al pubblico ma con spazi riservata ai soci, per i quali viene completato il restyling della Club House, luogo di ritrovo e svago.
Ambulatorio per la fisioterapia con cyclette

Arriva il Fisiomed

I campi da beach volley salgono a 5 e viene inaugurato Quanta Fisiomed, poliambulatorio specializzato in fisioterapia, medicina dello sport e riabilitazione. Vengono creati 4 nuovi campi da tennis in Clay Tech, facendo diventare il Quanta una delle prime strutture in Italia ad utilizzare questa tipologia di campi all'avanguardia.
Campo in Paly-it con tribuna.

Il tennis cresce

Il 2010 vede l’inaugurazione dei campi da tennis in Play-it e, soprattutto, del campo centrale con tribuna da 800 posti a sedere.
Palazzina con vetrate davanti ai campi da tennis

Dal dopolavoro al lavoro

Dopo due anni di lavori, il 2008 rappresenta l'anno di apertura del Building, la palazzina in cui viene trasferito l'Headquarter milanese del Gruppo Quanta. Sono inaugurati i primi campi da beach volley. La location è utilizzata per l'organizzazione di eventi aziendali.
Rivista con titolo in grande

Il rinnovamento

Rebranding (Quanta Sport Village) e investimenti (tennis in sintetico, golf) sono gli elementi portanti del primo quinquennio di gestione di Umberto Quintavalle.
Campo da tennis con zoom macchina fotografica.

La famiglia Quintavalle

Il 1998 segna l’acquisizione dell’intera area da parte della Famiglia Quintavalle e l’avvio di una importante storia di bonifica, ristrutturazione e ampliamento. Con la famiglia Quintavalle nasce il 24 Sport Village. In pochissimo tempo il numero delle strutture viene modificato. Parallelamente all’implementazione delle strutture cresce anche l’organizzazione e lo staff interno, con la valorizzazione della Club House e la creazione di un’offerta sportiva di primo livello: in tutta Milano quella del Village è la prima struttura ad avere dei campi da calcio in erba sintetica. Fin dall'inizio sono attivi due campi da pattinaggio/roller, uno da 20X40 coperto e uno da 30X60 scoperto.
Persone che prendono aperitivo al bar negli anni 50

Il Dopolavoro Montedison

L’area del Quanta Club, in origine era occupata dal dopolavoro della Montedison. La struttura contava allora 7 campi da tennis in terra rossa, 3 in mateco, la piscina, una bocciofila e un campo da calcio a 11 con pista di atletica. Il campo, prima dell’apertura di Milanello, era frequentemente utilizzato dal Milan di Nereo Rocco.

Conosci il Team.

Alessio Lombardi

Alessio Lombardi

Team Leader
Fitness & Danza
Andrea Abbiati

Andrea Abbiati

Team Leader
Beach Volley
Andrea Communara

Andrea Communara

Direttore Commerciale
Davide Fina

Davide Fina

Controller & Business Analyst
Emanuele Banchero

Emanuele Banchero

Amministrazione e Acquisti
Giuliano Zorzet

Giuliano Zorzet

Servizi Generali
Luis Ovando

Luis Ovando

Team Leader
Tennis & Padel
Mattia Mai

Mattia Mai

Sport Team Coordinator
Hockey & Pattinaggio Inline
Monica Forleo

Monica Forleo

HR & Facility Manager
Monica Lagomanzini

Monica Lagomanzini

Group Coordinator
Paolo Berrettini

Paolo Berrettini

Team Leader
Nuoto
Riki Tessari

Riki Tessari

Amministratore Delegato
Rosa Ceraldi

Rosa Ceraldi

Responsabile Amministrazione
Hai mai lavorato in un ambiente sportivo e immerso nel verde? Vuoi far parte del Team? Scopri le posizioni aperte!
Lavora con noi
Entra nella community degli sportivi per natura.
Grazie!
Abbiamo ricevuto la tua iscrizione alla nostra community!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

Cerca nel sito