top
Scopri il nuovo numero del nostro magazine Next.
13/6/2022
 • 
Sport
 - 
Tennis

Insieme per alzare il livello

Insieme per alzare il livello

Il sogno di Luis Ovando, l’esperienza di Barbara Rossi, già allenatrice di Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, il carisma di Maurizio Riva e dei tanti giovani con la racchetta in mano

In principio fu il tennis, nobile arte sportiva che nel tempo divenne l’arma in più per aumentare sì la socialità da una parte, ma anche la tecnica e la qualità delle giocate dall’altra. E al Quanta Club, dove si è ‘sportivi per natura’, questo accade davvero. Naturalmente, verrebbe da dire, salvo incappare in una ripetizione inappropriata del nostro claim. Ma questo è il vero sogno di Luis Ovando, il responsabile dell’area tennis del nostro centro. Il quale ha un solo obiettivo: «Cari soci, io da voi mi aspetto molta integrità, quasi complicità - le sue parole - perché questo? Facile: se i soci tra di loro, all’interno del circolo, gareggiano, si alza il livello di tutti, oltre alla conoscenza fra di loro. E dunque alla fine di ogni torneo possono interagire, affittare campi e usare al100% i tre a loro riservati».

Già, perché al Quanta Club il socio arriva sempre per primo. Dei sedici campi tennis a disposizione, infatti, tre sono riservati ai soci Gold, un qualcosa che permette loro di avere sempre a disposizione uno spazio: «In un momento come questo, dove c’è davvero molta richiesta per giocare a tennis - prosegue ancora Ovando - la sera, dalle 19 in poi, siamo sempre pieni. Un consiglio? Venite al mattino se potete, c’è meno ressa e più spazi».

 Intanto, però, continua forte anche la crescita dei ragazzi dell’agonistica. Beatrice Gatti, ad oggi, è una delle Under 13 più forti d’Italia, tanto da essere stata sempre convocata dalla nazionale italiana. Ma al Quanta Club gli agonisti in totale sono 40 e vanno dai dodici anni in sù. Tutti atleti che, cresciuti all’ombra di chi sa plasmare davvero le qualità del singolo, stanno ottenendo grandi risultati. 

Vero, non vanno mai dimenticati tutti coloro che ruotano dietro gli atleti: i maestri, veri e propri punti di riferimento del settore. E al Quanta Club, tra giovani in rampa di lancio e meno giovani, ci sono anche due icone del movimento nazionale e non solo: Barbara Rossi e Maurizio Riva, che da oltre trent’anni forgiano i talenti del tennis italiano. Un curriculum al top, fatto di numeri (tornei vinti dai propri atleti a livello challenge nel maschile per Riva) di nomi (Schiavone, Pennetta solo per citare i più famosi per Rossi), e di indiscussa considerazione da parte dei colleghi.

Oggi Maurizio Riva guida la squadra maschile, che milita nel campionato italiano di B2, mentre Barbara Rossi la femminile che è impegnata nella Serie C. Con giocatori nati, cresciuti e che si allenano al Quanta Club. E ora, per i soci, al via anche un torneo interno con tappe mensili e tanto di master finale, per sottolineare ancora una volta che da noi si è sportivi per natura.

No items found.
Entra nella community degli sportivi per natura.
Grazie!
Abbiamo ricevuto la tua iscrizione alla nostra community!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

Cerca nel sito