top
Scopri il nuovo numero del nostro magazine Next.
15/8/2022
 • 
Club
 - 
Padel

Tutto ‘fatto in casa’ per voi

Tutto ‘fatto in casa’ per voi

Annata super per le squadre del Quanta, composte esclusivamente da maestri e corsisti interni al club

L’orgoglio di avere tutto ‘fatto in casa’. No, non stiamo parlando di una ricetta culinaria riuscita particolarmente bene, ma delle nostre squadre padel. Che, guardando i risultati, sono comunque da considerarsi un vero e proprio fiore all’occhiello del nostro parco squadre. Dalla maschile alla femminile, è stata un’annata fatta di sorrisi e soddisfazioni, come ammette anche Luis Ovando, responsabile dell’area padel del Quanta Club: «La squadra maschile, ad esempio, che milita in Serie C si è fatta valere enormemente - le sue parole - ha vinto il suo girone e ha preso parte alle fasi finali del campionato (al momento di andare in stampa le gare non sono ancora finite, torneremo su questi risultati nel prossimo numero di Next, ndr); e lo ha fatto con giocatori interni al Quanta Club, corsisti o maestri. Io, ad esempio, gioco in coppia con Esteban Cambiasso, che oltre ad essere un ex calciatore è anche un vero uomo Quanta». La squadra femminile ha invece vinto il torneo ‘Padel For Fun’: «Anche qui, senza dover ricorrere ad aiuti esterni - ricorda ancora Luis Ovando - e questo per noi è motivo di estremo orgoglio». Come motivo d’orgoglio è la convocazione ai raduni regionali di tre giovani corsisti: Davide Mariani, Tommaso Borioli, Eduardo Scarcelli.

Ma padel è sinonimo anche di tornei interni; finora ne sono stati realizzati già tre con più di 30 coppie iscritte: «E la padelmania è talmente ampia che abbiamo allungato i corsi fino a fine luglio». Merito anche dei nuovi campi: «Quattro li usiamo costantemente per i corsi, tutti i giorni dalle 18 alle 22; e altri quattro sono per eventi aziendali e affitto campo. Già Banca Intesa, Fastweb e KPMG, ad esempio, hanno deciso di svolgere i loro tornei aziendali qua da noi». Come mai? «Perché il circolo organizza tutto; il tabellone, mette a disposizione le palline e il gestore del torneo. E la risposta è stata ottima, merito anche del nostro voler affiancare al maestro di padel anche il nostro mental coach Sara Bordo; saper gestire lo stress, nello sport come nella vita lavorativa, è assolutamente un plus innegabile».

No items found.
Entra nella community degli sportivi per natura.
Grazie!
Abbiamo ricevuto la tua iscrizione alla nostra community!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

Cerca nel sito